EasyMate

easymate

28 Novembre 2006

Scaturite dalla fruttuosa collaborazione tra Alessio Facchini e Matteo Peretti, queste sculture viventi, sono dei semplici contenitori per esseri umani. In queste scatole le persone si sentono a loro agio, ospiti ma anche prigionieri di una società automatizzata coi suoi falsi ideali e le sue necessità inesistenti. Scatole, tessuti, spazi stretti, ben accentuati dove questi attori divengono oggetti in movimento.

Back to top